preventivo del commercialista

Il preventivo del commercialista spesso risulta incomprensibile e quindi anche se le tariffe applicate sono assolutamente ragionevoli e in linea con il mercato non vengono così giudicate dal cliente.

E’ per questo motivo che abbiamo pensato questo articolo per fare in modo che il preventivo del commercialista diventi semplice da comprendere e soprattutto diventi confrontabile con le offerte degli altri professionisti.

Fare la domanda giusta, aiuta a ottenere un preventivo semplice,chiaro e confrontabile. Vediamo come.

Esempi di richieste di preventivo

Riceviamo ogni giorni molte richieste di preventivi da parte di chi ha intenzione di avviare nuove attività professionali o imprenditoriali. Al tempo stesso molte richieste giungono da chi ha intenzione di cambiare commercialista. Alcune richieste le riportiamo di seguito:

“Vorrei aprire partita iva, mi conviene? Grazie per la risposta”

“Servizi al privato raccolta ferro sgombero locali etc.”

“Vorrei un preventivo per aprire una partita IVA per ditta individuale
Grazie”

“Devo aprire una partita iva.vorrei capire i costi effettivi.ho 31 anni”

Ecco tutte queste richieste di preventivi non possono trovare una risposta seria e precisa, a meno che non si riesca a ottenere tutte quelle informazioni che sono rimaste nella penna di chi le ha scritte. Certamente lo studio del commercialista a cui invii la richiesta si trova di fronte a due possibilità:

  • Risponderti “sparando” un prezzo a caso nel timore di perdere un cliente possibile e nel fare questo il preventivo probabilmente sarà particolarmente economico fatto salvo poi scoprire tutta una serie di costi aggiuntivi che emergono mano a mano che il professionista riesce ad avere il quadro della situazione.

 

  • Oppure potranno chiederti maggiori informazioni, tavolta utilizzando termini tecnici spesso incomprensibili ai più del tipo: quale è il fatturato previsto? Che tipo di regime contabile intende adottare? In quale regime attualmente si trova? etc. etc.

In entrambe i casi o ottieni preventivi fasulli oppure ti trovi di fronte a domande per te incomprensibili.

E’ per questo motivo che intendiamo dare informazioni utili per coloro che intendono cambiare commercialista e si trovano magari tanti preventivi pieni di voci che non comprendono e che non sono confrontabili tra di loro.

Vediamo quindi quali sono le informazioni di cui un commercialista ha bisogno per poterti inviare un preventivo per la consulenza fiscale e amministrativa.

Preventivo del commercialista: il tipo di attività

La prima informazione fondamentale è una descrizione del tipo di attività che si intende avviare. Se hai in mente una nuova iniziativa una descrizione del tuo progetto sarà utile anche per chiarirti le idee su tutti gli aspetti della tua attività e potrà costituire la base per un futuro business plan.

  • Si tratta di una attività artigiana? parrucchiere, riparazioni, falegnamerie, etc, etc,
  • Si tratta di una attività commerciale? Vendita di prodotti, ristoranti, tabaccherie etc. etc.
  • Si tratta di una attività professionale? Ovvero in questo caso la tua attività è quella di vendere servizi ad elevato contenuto intellettuale ad esempio: social media manager, architetti, avvocati, medici, consulenti azienali.

Molto più semplicemente è sufficiente indicare quale tipo di attività si intende intraprendere. Queste informazioni sono utili perchè in questo modo, soprattutto nel caso di avvio di attività, è possibile sapere quanti e quali adempimenti occorre mettere in campo. Vedi il prospetto che segue per avere una prima idea di come ad esempio  un professionista non deve iscriversi in Camera di Commercio, mentre un Artigiano o un Commerciante invece devono iscriversi:

 

Tipo di attivitàAgenzia EntrateCamera di CommercioSegnalazione certificata inizio attività (Comune)INPSINAILCassa di previdenza di categoria
Professionista (Dentista)SINONONONOSI (ENPAM)
Riparazione porteSISISISISINO
RistoranteSISISISISINO
Agente di CommercioSISINOSINOSI (ENASARCO)

Come puoi vedere sono molto diversi in questo esempio le comunicazioni che devono essere fatte ai vari enti sulla base del tipo di attività che si vuole avviare.

Preventivo del commercialista: il fatturato

Un’altra informazione utile per poter redigere un preventivo preciso e corretto è quello di conoscere il fatturato dell’attività. Per fatturato si intende l’ammontare complessivo delle fatture emesse e dei corrispettivi di vendita, in altre parole quanto vende in un anno un negozio o quanto fattura in un anno un professionista. Questa informazione è importante per poter “preventivare” il livello di responsabilità che il commercialista si assume e di conseguenza quale è il costo di questa responsabilità. Altre informazioni relative al fatturato sono quelle relative al posizionamento geografico di clienti e fornitori. In caso di acquisti e/o vendite di prodotti e/o servizi nell’unione europea ecco che è necessario effettuare un adempimento periodico denominato “Elenco riepilogativi intrastat” nella quale si riassumono alcuni elementi identificativi degli acquisti e delle vendite effettuati in ambito europeo.

Preventivo del commercialista: i documenti

Molti commercialisti ancora richiedono quanti saranno i documenti che saranno prodotti durante lo svolgimento dell’attività. Questo dato semplice da raccogliere da parte di chi ha una attività in essere, anche in questo caso è utile per individuare l’ammontare di lavoro. Nella realtà il numero di documenti sta perdendo di importanza a seguito dell’utilizzo di strumenti informatici e software. E’ in ogni caso una informazione utile per dare un’idea della mole di lavoro. Per chi non ha ancora avviato l’attività questa informazione è desumibile dalla tipologia di attività che si intende avviare. Ancora una volta descrivere con chiarezza il tipo di attività che si intende svolgere aiuta a ottenere un preventivo chiaro e preciso.

Richiesta di preventivo: fac-simile

Vediamo nel caso di un free-lance quali sono gli adempimenti fiscali e quindi mettiamo giù un modello di preventivo da inviare ai commercialisti. Se riusciamo “imporre” un nostro modello sarà più semplice confrontare le offerte.

Ecco un fac-simile di preventivo per una attività professionale.

Buongiorno con la presente richiedo un preventivo per l’attività professionale di (social media manager, architetto, avvocato, consulente aziendale, personal trainer etc. etc.). Il mio fatturato ammonta a euro 135.000 ed ho circa 25 fatture di acquisto e 40 fatture di vendita, tavolta effettuo acquisti intracomunitari (acquisto libri su AMAZON ad esempio). Vorrei conoscere le vs. tariffe per le seguenti prestazioni:

  1. Tenuta contabilità semplificata professionisti
  2. Redazione e invio Modello Unico
  3. Invio spesometro e INTRASTAT
  4. Pagamento degli f24 tramite servizio telematico entratel ((ovvero ai pagamenti degli f24 ci penserà lo studio)

In relazione alla dichiarazione dei redditi preciso di essere proprietario di una abitazione adibita ad abitazione principale.

Fac-simile richiesta preventivo commercialista avvio attività di ristorazione

Buongiorno intendo avviare una attività di bar con piccola cucina tavola calda, vorrei conoscere le Vs.tariffe per i seguenti servizi:

  1. Comunicazione SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) da presentare in Comune
  2. Comunicazione in Camera di Commercio, Attribuzione partita iva e iscrizione inps e inail;
  3. Tenuta della contabilità  e liquidazioni iva periodiche
  4. Gestione INPS – 4 pagamenti fissi annuali
  5. Gestione dei pagamenti f24 tramite servizio telematico entratel (ovvero ai pagamenti degli f24 ci penserà lo studio del commercialista).

Chiedici ora un preventivo alla pagina ti invieremo un prospetto con la raccolta delle informazioni. In questo modo ti sarà facile confrontarli e scegliere il migliore.

 

 

 

Una volta a settimana solo informazioni utili

Informati per vincere il fisco

Benvenuto!