Dichiarazione di non detenzione: c’è tempo fino al 16 maggio 2016

Per dire all’agenzia delle entrate e quindi alla RAI che non abbiamo un televisore anche se abbiamo utenze per l’energia elettrica intestate abbiamo tempo fino al 16 maggio 2016.

esenzione canone rai come e cosa fare

esenzione canone rai – come e cosa fare

 

Esenzione canone rai: per superato limite di età

E’ disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate il modulo per richiedere l’esenzione dal pagamento del canone.

L’esenzione come abbiamo visto in altri articoli è disposta per coloro che:

  • hanno compiuto i 75 anni di età
  • non convivono con altri soggetti, diversi dal coniuge, titolari di un reddito proprio;
  • possiedono un reddito che, unitamente a quello del proprio coniuge, non superiore a Euro 6.713,98 annue ovvero Euro 516,46 per tredici mensilità.

Non essendo sufficiente le difficili condizioni economiche, chi intende usufruire di questo beneficio di legge deve adoperarsi per presentare il modello nel quale autocertifica di rispettare le condizioni sopra indicate.

Il modello è scaricabile Cliccando qui. Anche a disposizione modello per chiedere il rimborso degli anni pregressi Cliccando qui.

E’ da notare come tutti i requisiti richiesti sono ricavabili dagli archivi della pubblica amministrazione.

Per quanto riguarda l’età il dato è ricavabile dall’anagrafe del comune.

La composizione del nucleo familiare è ricavabile anch’esso dall’anagrafe tributaria.

Per quanto riguarda i redditi dei componenti il nucleo familiare sarebbe sufficiente consultare i dati a disposizione dell’Agenzia delle Entrate, cosi come accade ora ad esempio per il calcolo ISEE.

Esenzione canone rai: com vincere la presunzione se si è intestatari di due contratti energia.

Il modello di autocertificazione per l’esenzione non deve essere confusa con la nuova autocertificazione da presentare ogni anno nella quale si attestano i motivi per cui, nonostante si è in possesso di un contratto di energia elettrica non è dovuto il pagamento del canone di abbonamento annuo.

Se si è titolari di un contratto di fornitura di energia elettrica per non vedersi addebitato il canone di abbonamento occorre inviare una apposita autocertificazione nella quale si dichiara:

  1. che in nessuna delle abitazioni per le quali è titolare di utenza elettrica è detenuto un apparecchio tv  da parte di alcun componente della famiglia anagrafica;
  2. che in nessuna delle abitazioni per le quali è titolare di utenza elettrica è detenuto un apparecchio tv, da parte di alcun componente della famiglia anagrafica, oltre a quello/i per cui è stata presentata la denunzia di cessazione dell’abbonamento radio televisivo per suggellamento.

oppure occorre indicare il codice fiscale della persona intestataria di contratto di fornitura di energia elettrica al quale addebitare il canone.

esenzione canone rai - come e cosa fare

Il modello di autocertificazione per comunicare che pur essendo titolari di contratto ENEL non si è tenuti a pagare il canone rai è disponibile   Cliccando qui

Le istruzioni per la corretta compilazione sono disponibili qui.

 

Una volta a settimana solo informazioni utili

Informati per vincere il fisco

Benvenuto!