LegaleFiscale Ricerca:

Ricerca sul sito oppure sul web attraverso questa finestra di ricerca!



Licenza d'uso

Partita IVA

Partita IVA 08810940018
On line dal 25/03/2005
powered_by.png, 1 kB

Home arrow Notizie arrow Finanziaria 2008 arrow Detrazione IVA al 100% sui cellulari
Detrazione IVA al 100% sui cellulari PDF Stampa E-mail
Scritto da Staff Legale Fiscale.it   
mercoledì 30 gennaio 2008

La finanziaria 2008 ha abrogato la lettera g dell'art. 19 bis1 del decreto IVA. In pratica è stata abolita la norma che prevedeva la deducibilità al 50% dell'IVA sulle spese di telefonia mobile. A partire dunque dal 1^ gennaio 2008 l'IVA per l’acquisto, il noleggio, i contratti di locazione finanziaria e gli oneri relativi all’uso dei telefoni cellulari di telefonia mobile è detraibile al 100%, fermo restando il principio dell'inerenza ovvero dell'utilizzo effettivo nell'esercizio dell'arte, impresa o professione.

Articolo 19 bis1 DPR 633/1972 versione dopo le modifiche apportate dalla Legge 244/2007 

1. In deroga alle disposizioni di cui all'articolo 19:

a) l’imposta relativa all’acquisto o all’importazione di aeromobili e dei relativi componenti e ricambi è ammessa in detrazione se i beni formano oggetto dell’attività propria dell’impresa o sono destinati ad essere esclusivamente utilizzati come strumentali nell’attività propria dell’impresa ed è in ogni caso esclusa per gli esercenti arti e professioni; 

b) l’imposta relativa all’acquisto o all’importazione dei beni elencati nell’allegata tabella B e delle navi e imbarcazioni da diporto nonché dei relativi componenti e ricambi è ammessa in detrazione soltanto se i beni formano oggetto dell’attività propria dell’impresa ed è in ogni caso esclusa per gli esercenti arti e professioni;

c) l’imposta relativa all’acquisto o all’importazione di veicoli stradali a motore, diversi da quelli di cui alla lettera f) dell’allegata tabella B, e dei relativi componenti e ricambi è ammessa in detrazione nella misura del 40 per cento se tali veicoli non sono utilizzati esclusivamente nell’esercizio dell’impresa, dell’arte o della professione. La disposizione non si applica, in ogni caso, quando i predetti veicoli formano oggetto dell’attività propria dell’impresa nonché per gli agenti e rappresentanti di commercio. Per veicoli stradali a motore si intendono tutti i veicoli a motore, diversi dai trattori agricoli o forestali, normalmente adibiti al trasporto stradale di persone o beni la cui massa massima autorizzata non supera 3.500 kg e il cui numero di posti a sedere, escluso quello del conducente, non è superiore a otto; 

d) l’imposta relativa all’acquisto o all’importazione di carburanti e lubrificanti destinati ad aeromobili, natanti da diporto e veicoli stradali a motore, nonché alle prestazioni di cui al terzo comma dell’articolo 16 e alle prestazioni di custodia, manutenzione, riparazione e impiego, compreso il transito stradale, dei beni stessi, è ammessa in detrazione nella stessa misura in cui è ammessa in detrazione l’imposta relativa all’acquisto o all’importazione di detti aeromobili, natanti e veicoli stradali a motore;

e) salvo che formino oggetto dell'attività propria dell'impresa, non è ammessa in detrazione l'imposta relativa a prestazioni alberghiere e a somministrazioni di alimenti e bevande, con esclusione di quelle inerenti alla partecipazione a convegni, congressi e simili, erogate nei giorni di svolgimento degli stessi, delle somministrazioni effettuate nei confronti dei datori di lavoro nei locali dell'impresa o in locali adibiti a mensa scolastica, aziendale o interaziendale e delle somministrazioni commesse da imprese che forniscono servizi sostitutivi di mense aziendali, a prestazioni di trasporto di persone;

f) non è ammessa in detrazione l'imposta relativa all'acquisto o all'importazione di alimenti e bevande ad eccezione di quelli che formano oggetto dell'attività propria dell'impresa o di somministrazione in mense scolastiche, aziendali o interaziendali o mediante distributori automatici collocati nei locali dell'impresa; 

 h) non è ammessa in detrazione l'imposta relativa alle spese di rappresentanza, come definite ai fini delle imposte sul reddito, tranne quelle sostenute per l'acquisto di beni di costo unitario non superiore a lire cinquantamila;

i) non è ammessa in detrazione l'imposta relativa all'acquisto di fabbricati, o di porzione di fabbricato, a destinazione abitativa né quella relativa alla locazione o alla manutenzione, recupero o gestione degli stessi, salvo che per le imprese che hanno per oggetto esclusivo o principale dell'attività esercitata la costruzione [...] dei predetti fabbricati o delle predette porzioni. La disposizione non si applica per i soggetti che esercitano attività che danno luogo ad operazioni esenti di cui al numero 8) dell'articolo 10 che comportano la riduzione della percentuale di detrazione a norma dell'articolo 19, comma 5, e dell'articolo 19-bis.

Ultimo aggiornamento ( lunedì 02 novembre 2009 )
 
< Prec.   Pros. >

facebook

...........:Link.....:......

Advertisement
 

Syndication

Informazione fiscale gratuita







© 2014 Informazione Tributaria Gratuita - Legale Fiscale
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.