apertura partita iva

Apertura partita iva

Aprire Partita IVA è diventata di questi tempi sempre più spesso una necessità. I rapporti di lavoro dipendente tendono a ridursi, mentre è sempre più frequente l’instaurarsi di rapporti di lavoro autonomo che mascherano in realtà rapporti di lavoro dipendente.

Secondo alcune stime il cosidetto popolo delle partite iva ammonta a circa 3.000.000 di persone. Un numero pari al 15% della popolazione.

Il fenomeno ha assunto dimensioni tali che si è costituita anche una associazione ACTA che riunisce i professionisti freelance, ovvero tutti quei professionisti, che non hanno la copertura di un Ordine di riferimento, e che per lo più lavorano per conto di società ed enti pubblici. Il professionista freelance ha di fatto i medesimi doveri di un lavoratore dipendente quali il rispetto dell’orario di lavoro, la monocommittenza etc. senza tuttavia avere i medesimi diritti quali ferie retribuite, cassa mutua etc. etc.

Questa diversità di trattamento tra chi ha aperto partita iva e chi è lavoratore dipendente è difficile da giustificare anche alla luce della nostra carta costituzionale che vieta discriminazioni tra i cittadini e tra anche tra i contribuenti.

Numerosi sono anche i gruppi facebook dedicati al popolo delle partite iva di cui se ne segnalano alcuni:

https://www.facebook.com/IlPopoloDellePartiteIvaBancomatdiStato

https://www.facebook.com/popolopartiteiva

In ultimo segnaliamo anche un giornale dedicato all’argomento

http://www.giornalepartiteiva.it/

 

 

Una volta a settimana solo informazioni utili

Informati per vincere il fisco

Benvenuto!