regime minimi 2015Imposta unica al 15%, esenzione dall’obbligo di tenuta di scritture contabili: questi i principali vantaggi per chi aderisce al nuovo regime minimi 2015.

Stupisce che tale regime sia applicabile ai professionisti a condizione che non fatturino più di euro 15.000 mentre per artigiani e commercianti il limite di fatturazione è fissato a euro 40.000.

Di seguito il testo tratto dal comunicato stampa del 31/12/2014 n. 160

“Il nuovo regime forfetario per i piccoli contribuenti è stato introdotto dalla Legge di stabilità 2015 ed entra in vigore dall’1 gennaio 2015. L’imposta unica, che sostituirà Irpef, addizionali regionali e comunali e Irap, sarà ad aliquota fissa del 15% sul reddito imponibile determinato forfettariamente sulla base dei ricavi o dei compensi.
Tra i vantaggi che derivano dall’adesione al nuovo regime, nessuna ritenuta d’acconto da applicare ed esonero dal versamento dell’Iva e dai principali adempimenti, come, ad esempio, l’obbligo di registrazione e di tenuta delle scritture contabili. Inoltre nessun limite temporale per la permanenza nel regime e nessun limite di età per accedere. Chi si avvale del regime per avviare una nuova attività, infine, beneficerà di un’ulteriore riduzione di 1/3 del reddito imponibile per i primi 3 anni.

Una volta a settimana solo informazioni utili

Informati per vincere il fisco

Benvenuto!