Business Plan

Il Business Plan: tutti ne parlano ma cosa è?

L’apertura della partita iva è spesso vista come il primo passo di chi intende intraprendere una attività economica autonoma. In realtà  prima di aprire partita occorre redigere un business plan. Se non sapete cosa è un business plan vi segnalo un paio di link a fondo pagina per approfondire l’argomento. Nel frattempo la definizione più semplice di business plan può essere questa: una descrizione accurata dei prodotti o servizi che volete offrire al mercato, un piano delle entrate e uscite almeno dei prossimi due anni.
Il Business Plan dovrà contenere risposte chiare e dettagliate ad alcune domande chiave:
– Chi sono i clienti a cui intendo vendere il mio prodotto/servizio? 
– Perchè i clienti dovrebbero comprare proprio il mio prodotto e non quello della concorrenza?
– Cosa mi distingue dai miei concorrenti?
– Quali saranno le mie entrate e uscite almeno per i primi due anni di attività?
Lo so che è una definizione molto sbrigativa. Il messaggio è: prima di avviare una impresa fai una check-list di tutto ciò che dovrà essere fatto per mettere in piedi la tua attività, avere una idea chiara del tuo prodotto è fondamentale per confrontarti con la concorrenza e anche per sapere nel dettaglio ciò di cui hai bisogno per realizzare il tuo progetto. Anticipare quali potrebbero essere le difficoltà ti servirà ad essere preparato e a perseguire con tenacia il tuo obiettivo. Altrettanto importante è pianificare le entrate e le uscite. Molte attività ad esempio terminano i fondi una volta aperta l’attività, rimanendo così senza fondi per la necessaria attività di marketing seguente all’apertura. Intendiamoci, il marketing non è tutto, ma aiuta. Quindi se il prodotto è ben definito e entrate e uscite pure è ora di fondare la tua azienda.
Una guida particolarmente interessante è questa

Una volta a settimana solo informazioni utili

Informati per vincere il fisco

Benvenuto!