Esenti dal canone rai con due click

L’esenzione del canone rai può essere comunicata anche attraverso il portale dell’agenzia delle entrate.

Non ci sono software da scaricare e la procedura avviene tutta online.

Di seguito alcune schermate che spiegano cosa cliccare e quali dati inserire.

Nel caso di specie vedremo il caso in cui l’erede debba comunicare l’esenzione del canone rai. Capita spesso infatti che le utenze elettriche rimangano intestate a familiari deceduti e che nessuno si prenda la briga di comunicare le variazioni agli enti che forniscono l’energia elettrica. La dichiarazione di esenzione prende in considerazione questa possibilità consentendo di inviare la dichiarazione di esenzione anche in qualità di eredi.

Vediamo la prima schermata:

In questa schermata occorre mettere la spunta su “dichiarazione in qualità di erede”.

Nel caso di una seconda casa dove l’utenza è intestata al defunto è possibile a seconda delle situazioni:

  • Selezionare il quadro A qualora si voglia comunicare che non si possiedono televisori e che nessun altro componente del nucleo familiare possiede televisori.
  • Selezionare il quadro B qualora si voglia comunicare che non si possiedono televisori, anche se si è titolari di una utenza elettrica, e al contempo si vuole indicare un diverso soggetto componente del nucleo familiare che è intestatario di una utenza elettrica a cui addebitare il canone.

.

Esenti dal canone rai

La prima schermata è importante. Da questa dipendono le successive opzioni che ci vengono proposte.

Nella schermata successiva vengono richiesi i dati anagrafici del dichiarante e del defunto.

esenzione dal pagamento del canone rai: come fare

esenzione dal pagamento del canone rai: come fare

Se si è scelto nel passaggio 1 il Quadro A, dopo l’inserimento dei dati personali viene riproposto il quadro A. Anche se logicamente può apparire contorto e di fatto lo è, il quadro potrà essere utilizzato in futuro per la rettifica e per il venir meno delle situazioni dichiarate con il quadro A. In questo caso occorre compilare la “Dichiarazione di variazione dei presupposti” con l’indicazione della data in cui la situazione è cambiata.

canone rai esenzione erede

Qualora nel passaggio 1 si sia scelto il quadro B allora verrà proposta la compilazione del quadro B del modulo di esenzione dal pagamento del canone rai.

Modulo esenzione dal pagamento del canone rai

In sintesi, l’esenzione del canone rai:

  1. Se non posseggo un televisore e nessuno della mia famiglia lo possiede e quindi non ho nessun codice fiscale di altra persona che abbia utenza di energia elettrica allora compilo il modulo A. Ancora più brevemente: non ho la televisione e non conosco nessuno della mia famiglia che lo debba pagare!
  2. Se non posseggo un televisore  e in famiglia qualcuno ha una utenza elettrica intestata per cui già paga un canone allora compilo il modulo B e indico il codice fiscale della persone che fa parte del mio nucleo familiare. In breve: non ho la televisione ma un mio convivente si e quindi vi comunico il suo codice fiscale.

Con il 16 maggio prossimo scade il termine di invio della domanda di esenzione dal pagamento del canone rai.

Stiamo a vedere!

@commercialistaintorino

Una volta a settimana solo informazioni utili

Informati per vincere il fisco

Benvenuto!