sistema tessera sanitaria

Dal 2016 i medici al momento dell’emissione della fattura dovranno verificare se il proprio cliente vuole che i dati relativi alla prestazione vengano forniti anche al sistema tessera sanitaria (STS)per la compilazione del Modello 730-precompilato.

La legge prevede infatti che il cliente possa opporsi all’invio dei dati al STS (Sistema Tessera Sanitaria) e quindi all’Agenzia delle Entrate per la compilazione del precompilato attraverso due modalità (Provvedimento Agenzia delle Entrate Prot. 103408/2015 punto 2.4.2 ) :

  • nel caso di scontrino parlante, non comunicando al soggetto che emette lo scontrino il codice fiscale riportato sulla tessera sanitaria; (questa modalità interessa in particolare le farmacie, e tipicamente è relativa a tutti i prodotti acquistabili in farmacia e che sono detraibili, per i quali non si richiede l’emissione di una vera e propria fattura).
  • negli altri casi chiedendo verbalmente al medico o alla struttura sanitaria l’annotazione dell’opposizione sul documento fiscale. L’informazione di tale opposizione deve essere conservata anche dal medico/struttura sanitaria.

In pratica in caso di opposizione del cliente all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria occorrerà indicare in fattura: “fattura non trasmessa al sistema tessera sanitaria ai fini della predisposizione del 730 precompilato, per opposizione dell’assistito ai sensi dell’art. 3 d.m. 31/07/2015 e dell’art. 7 (diritti dell’interessato D.gls. 196/2003 e ss.mm.ii.)”

Riferimenti legislativi:

 

Altri approfondimenti sull’argomento li trovi qui di seguito:

Medici: indicazioni pratiche per invio dati 730 precompilato

Medici e precompilato 730/2016

Le intenzioni di ottenere una dichiarazione precompilata risalgono a molti anni addietro qui trovi un nostro vecchio articolo annata 2007 Unico precompilato dal 2009?

 

 

 

Una volta a settimana solo informazioni utili

Informati per vincere il fisco

Benvenuto!