La Finanziaria 2008, Legge 244/2007, ritocca le agevolazioni per lo scioglimento agevolato o la trasformazione in società semplice delle società non operative nel periodo di imposta in corso al 31/12/2007.

Le nuove disposizioni prevedono:

– sul reddito di impresa prodotto dall'inizio fino alla chiusura della liquidazione o, nel caso di trasformazione, sulla differenza tra il valore normale dei beni posseduti all'atto della trasformazione ed il loro valore fiscalmente riconosciuto, si applica un'imposta sostitutiva delle imposte sui redditi e dell'imposta regionale sulle attività produttive nella misura del 15 per cento (nella finanziaria 2007 l'aliquota era del 25%);

– i saldi attivi di rivalutazione sono sottoposti ad una imposta sostitutiva del 5% (10% per la finanziaria 2007). 

129. Lo scioglimento ovvero la trasformazione in società semplice, di cui all’articolo 1, commi da 111 a 117, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, può essere eseguito, dalle società considerate non operative nel periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2007, nonché da quelle che a tale data si trovano nel primo periodo di imposta, entro il quinto mese successivo alla chiusura del medesimo periodo di imposta. La condizione di iscrizione dei soci persone fisiche nel libro dei soci deve essere verificata alla data di entrata in vigore della presente legge, ovvero entro trenta giorni dalla medesima data, in forza di un titolo di trasferimento avente data certa anteriore al 1º novembre 2007. Le aliquote delle imposte sostitutive di cui all’articolo 1, comma 112, primo e secondo periodo, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, sono fissate nella misura rispettivamente del 10 e del 5 per cento.

Una volta a settimana solo informazioni utili

Informati per vincere il fisco

Benvenuto!