La finanziaria 2008 ha introdotto il  nuovo regime dei contribuenti minimi. In sintesi chi avendone i requisiti aderisce a tale regime vede tassati i propri redditi attraverso l'applicazione di  un'imposta sostituiva, di Irpef e addizionali,  pari al 20%.

Chi ha aderito nel corso del 2008 a tale regime dovrà versare gli acconti sulla base dell'imposta indicata in Unico 2008. Con propria circolare (13 del 26.02.2008) l'Agenzia delle Entrate ha escluso la possibilità per chi ha aderito al nuovo regime di calcolare l'acconto secondo il metodo previsionale.

In conclusione è possibile che un contribuente "minimo" sia obbligato a versare l'acconto IRPEF anche se è già certo che maturerà un credito di imposta.

Una volta a settimana solo informazioni utili

Informati per vincere il fisco

Benvenuto!