L'imposta comunale sugli immobili è dovuta su un terreno edificabile, anche se destinato all'espropriazione.

E' questo il principio espresso dalla Corte di Cassazione (n. 19131 depositata il 12 settembre 2007) che ha chiarito che il valore dell'immobile, "assume rilievo ai soli fini della determinazione della base imponibile e, quindi, della concreta misura dell'imposta". Quindi "deve escludersi che un'aera edificabile, assoggetta a vincolo urbanistico che la destini ad espropriazione, sia, per ciò stesso, esente dall'imposta", con la conseguenza che anche un terreno edificabile destinato all'espropriazione è, comunque, soggetto all'imposta comunale sugli immobili.

Fonte: Fiscooggi.it – Terreni edificabili. La futura espropriazione non elimina l'Ici di Angelina Iannacone

Una volta a settimana solo informazioni utili

Informati per vincere il fisco

Benvenuto!