Il 730 2012 prevede due righi per indicare le detrazioni spettanti a chi paga un canone di locazione. Sono previste solo 2 casistiche: affitto di abitazione principale e locazione per motivi di lavoro. In questo articolo riportiamo le indicazioni per coloro che affittano l’abitazione principale.

http://www.sitcomsonline.com/photopost/data/925/80jrtribute14.jpg

http://www.sitcomsonline.com/photopost/data/925/80jrtribute14.jpg

Rigo E71 –  Inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale
Il rigo deve essere compilato dai contribuenti titolari di contratti di locazione di immobili utilizzati come abitazione princi pale che si trovano in una di queste situazioni:
1)   hanno stipulato o rinnovato il contratto in base alla legge che disciplina le locazioni di immobili ad uso abitativo (legge 9 dicembre 1998, n. 431);
2)   hanno stipulato o rinnovato contratti cd. convenzionali (art. 2, comma 3 e art. 4, commi 2 e 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431);
3)   hanno un’età compresa fra i 20 ed i 30 anni e hanno stipulato un contratto di locazione agevolata (legge 9 dicembre 1998, n. 431). In questo caso è necessario che l’unità immobiliare sia diversa da quella destinata ad abitazione principale dei genitori o di coloro cui sono affidati dagli organi competenti ai sensi di legge. La detrazione spetta per i primi tre anni dalla stipula del contratto  e, pertanto, se questo è stato stipulato nel 2011 la detrazione potrà essere fruita anche per il 2012 e il 2013.

Per compilare il rigo seguire queste istruzioni:

  • colonna 1 (Tipologia) indicare il codice:

‘1’ se il contribuente si trova nel caso descritto al punto 1;
‘2’   se il contribuente si trova nel caso descritto al punto 2;
‘3’   se il contribuente si trova nel caso descritto al punto 3.

Qualora nel corso dell’anno il contribuente si trovi in situazioni identificate con codici differenti, occorre compilare per ognuna di esse un rigo E71 utilizzando un nuovo modello.
In questo caso, la somma dei giorni indicati nella colonna 2 dei diversi righi non può essere superiore a 365;

  • colonna 2 (N. di giorni): indicare il numero dei giorni nei quali l’unità immobiliare locata è stata adibita ad abitazione principale;
  •  colonna 3 (Percentuale ):  indicare la percentuale nella cui misura spetta la detrazione. Ad esempio, due contribuenti cointestatari del contratto di locazione dell’abitazione principale devono indicare ‘50’. Se il contratto di locazione è stato stipulato da una s ola persona va, invece, indicato ‘100’ perché la detrazione spetta per intero. Qualora nel corso dell’anno sia variata la percentuale di sp ettanza della detrazione, occorre compilare per ognuna di esse un rigo E71 utilizzando un nuovo modello. In questo caso, la somma dei giorni  indicati nella colonna 2 dei diversi righi non può essere superiore a 365.

La detrazione d’imposta sarà determinata da chi presta l’assistenza fiscale nella misura prevista per ciascuno dei casi sopra descritti (vedere in Appendice la tabella 2 “Detrazioni per canoni di locazione”).

Una volta a settimana solo informazioni utili

Informati per vincere il fisco

Benvenuto!