Ai fini dell’applicazione delle agevolazioni fiscali legate al possesso della “prima casa” “una «abitazione» (ovverosia una «unità immobiliare» adibita a tale uso) posseduta dal contribuente […] può (e deve) essere ritenuta «principale» soltanto se nella stessa «dimorano abitualmente» sia il «contribuente» che i «suoi familiari»: per il sorgere del diritto alla detrazione, quindi, non è sufficiente che il contribuente dimori abitualmente nell’unità immobiliare se (come è pacifico nel caso) i «suoi familiari» dimorino altrove” (C.Cass. sent. n. 14389 del 15 giugno 2010).
Per ulteriori commenti e approfondimenti è possibile consultare il sito www.dirittodimpresa.com
Diego Conte – diegoconte.8@gmail.com
SLC – Consulenza Legale e Tributaria

Una volta a settimana solo informazioni utili

Informati per vincere il fisco

Benvenuto!