E’ possibile, tramite il modello F24, il pagamento dell’operazione straordinaria senza possibilità di compensazione

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione 08/10/2009, n. 257/E, ha istituito due codici tributo per il versamento delle imposte da parte degli intermediari abilitati per l’emersione delle attività finanziarie e patrimoniali detenute all’estero. Nello specifico, il codice 8107 consente il pagamento dell’imposta straordinaria per le attività finanziarie e patrimoniali rimpatriate, mentre il codice 8108 permette il pagamento dell’imposta straordinaria per le attività finanziarie e patrimoniali regolarizzate. I suddetti codici devono essere inseriti nella sezione “erario” del modello F24, nella colonna “importi a debito versati” oltre ad inserire nel campo “anno di riferimento” l’anno in cui si effettua il pagamento. Infine, è stato istituito il codice tributo 1827 che permette, in alternativa alla tassazione ordinaria, il pagamento di un’imposta sostitutiva sui redditi derivanti dalle attività finanziarie regolarizzate con aliquota del 27%.

Fonte: www.solmap.it