Il regime forfetario è il regime naturale per chi avvia una ditta individuale in Italia. Presenta molte semplificazioni, che tuttavia possono trasformarsi in trappole.. Proprio perchè il regime forfetario è diffuso tra chi avvia una attività, è oggetto di proposte commerciali con prezzi stracciati e tavolta dannose anche per il decoro della professione del commercialista.

E’ bene evitare ogni sopresa quando si tratta delle tue imposte e del tuo rapporto con l’Agenzia delle Entrate.

Ci sono servizi a prezzi stracciati che con 200 euro promettono di gestire la tua attività in regime forfetario. Stare alla larga da questi tipi di servizi è un consiglio di buon senso. In fondo lo sappiamo che il prezzo è il principale indicatore della qualità del servizio che riceviamo. E purtroppo in tutte le professioni esistono mele marce da cui stare alla larga. 

Cerchiamo di spiegare quali sono le trappole più comuni che si nascondono dietro le offerte stracciate:

  • Tariffare ogni minima richiesta di servizi : ogni richiesta ulteriore, anche semplici informazioni vengono fatturate al cliente come un extra. Ad esempio capita sempre che in caso di una semplice richiesta di un prestito, che la banca chieda un bilancino, e a nulla vale dire che essendo in regime forfetario non siamo obbligati a tenere una contabilità con costi e ricavi. In questi casi occorre produrre il bilancino altrimenti l’istruttoria del credito non parte. E qui potrebbe arrivare la sorpresa,
  • Mancata tenuta di un registro acquisti e vendite: è vero, la norma prevede che i registri non sono obbligatori. Tuttavia nel servizio che offriamo, carichiamo nel sistema informatico tutte le fatture di acquisto e di vendita. I vantaggi di una simile scelta sono molteplici.In ogni momento sarà possibile produrre un bilancino. Le banche lo richiedono sempre, anche a coloro che sono in regime forfetario, e non averlo non consente di richiedere finanziamenti in banca;
  • Confrontarsi periodicamente con i numeri, ed in particolare rendersi conto di quali costi abbiamo, di quanti ricavi abbiamo, ci consente di poter programmare l’attività aziendale. In caso di una verifica fiscale, riuscire a presentare la documentazione dell’anno compreso un registro numerato di acquisti e vendite, farà una buona impressione sui verificatori e lascerà poco spazio a contestazioni riguardo possibili evasioni fiscali.
  • Quando arrivano contestazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate ecco che questi servizi a prezzi stracciati mostrano la vera faccia: nessuna assistenza, irreperibilità del professionista incaricato, nessun aiuto per il cliente.

Cosa offriamo con il nostro Servizio Integrato Regime Forfetario:

– Software per l’emissione delle fatture elettroniche e cartacee;

– Software per la ricezione delle fatture elettroniche;

– Bilancino trimestrale per la verifica dell’andamento dell’attività e per il calcolo delle imposte dovute per l’anno in corso;

– Stampa registri acquisti e vendite per ogni esigenza;

Scopri quanto costa un servizio di qualità che ti assiste negli anni e rimane al tuo fianco sempre clicca qui.

 

Foto tratta da Foto di Andrea Piacquadio da Pexels